giovedì 22 giugno 2017

Nozioni d'Ignoranza Generale



In un periodo di esami di maturità, la condizione che irrita di più nell'ascoltare dibattiti d'opinione e di propaganda politica è l'ignoranza di base riguardo ai rispettivi temi discussi.
Del resto ignoranza ed incompetenza stanno alla base delle carriere politiche: basti prendere atto dell'inconsistenza professionale delle figure che in Italia occupano indegnamente dicasteri importanti come la Sanità o l'Istruzione per rendersene conto.
Certo che un ignorante è più facilmente manovrabile da chi determina le scelte politiche; quanto meno, nel raro caso si trattasse di una persona onesta, si evita di generare in lui rimorsi di coscienza, semplicemente perché di coscienza non ne ha. Quindi il principio d'incompetenza appare una scelta sensata per chi manovra la politica.

Così nei talk-show televisivi l'enfasi dei dibattiti punta sul contrasto di posizioni basate per lo più su pure ideologie o presupposti, dati per imprescindibili ma che pochissimi si danno pena di verificare.

Tra gli argomenti maggiormente trattati in maniera ignorante:

Immigrazione forzata - Ignorare il Piano Kalergi e l'operato di George Soros non qualifica NESSUNO ad esprimere opinioni competenti e razionali sul fenomeno. Se si prescinde da queste due cognizioni, ogni conclusione sarà campata in aria.

Cambiamenti climatici - Ignorare lo stretto legame tra l'attività solare ed il clima sulla Terra fin dalla sua formazione; ignorare l'entità estremamente limitata delle attività antropiche sul clima ovvero non essere capaci di assegnare una percentuale realistica di impatto sull'ambiente di ogni singola attività umana (agricoltura, pastorizia, attività minerarie estrattive, industrie di vario genere, centrali energetiche, trasporti, ecc.); ignorare il contenuto del documento militare USA Owning The Weather; ignorare l'impatto - almeno a livello locale - delle pratiche d'irrorazione aerea di sostanze mirate direttamente al controllo del clima e non solo (Scie Chimiche); non avere cognizione di quali siano realmente i gas serra o capaci di danneggiare lo strato di ozono nell'atmosfera; credere che il gas della vita, l'Anidride Carbonica ovvero il principale alimento della vita vegetale, abbia un impatto negativo sull'atmosfera; ignorare il fatto che non esiste un riscontro determinante del presunto Riscaldamento Globale. L'ignoranza anche di uno solo dei parametri elencati, non consente di formarsi un'idea realistica e quindi di esprimere un'opinione razionale sui cambiamenti climatici. Molte notizie relative a questo argomento sono reperibili sul blog - pur non aggiornato da tempo - Impatto Antropico.

Economia - ignorare la natura e lo scopo della moneta e l'enorme differenza funzionale generata dal suo controllo a seconda se pubblico o privato, non consente di esprimere opinioni documentate in merito. Se a questo si aggiunge l'ignoranza di alcune dinamiche di base relative ai cambi tra le divise nazionali, alle differenze tra economia reale e finanza ed ai criteri di scambio commerciale tra Paesi, non si può che essere totalmente impreparati in materia e quindi influenzabili da campagne d'opinione focalizzate su aspetti puramente marginali o poco significativi - per le nostre tasche - come il PIL o lo SPREAD.

Guerre & Terrorismo internazionale - ignorare che le due definizioni fanno parte dello stesso fenomeno e sono strettamente correlate, non consente di comprenderne le dinamiche e rende difficile distinguere le cause dagli effetti nonché i "buoni" dai "cattivi" ovvero gli aggrediti dagli aggressori. Molte opinioni espresse e propagandate a riguardo, sono formulate sull'ignoranza più totale dei presupposti e delle dinamiche che ne stanno alla base.

Salute pubblica - Non tener conto che le Case Farmaceutiche private sono S.p.A mirate unicamente al profitto ed godono, in funzione della loro potenza economica, di un'influenza enorme - per non dire controllo - sulla Medicina fin dalla formazione universitaria e sulle scelte politiche, significa prescindere dalla possibilità di eseguire analisi razionali sui fenomeni che riguardano le scelte politiche sulla Sanità. Ultimamente l'imposizione di 12 vaccini tossici ha fatto retrocedere il nostro Paese all'ultimo posto in Europa quando a rispetto per la salute pubblica, equiparando i sudditi italiani al rango di animali da allevamento intensivo.
Ritenere che la Medicina Ufficiale sia l'unica che assicuri criteri di affidabilità e soprattutto di riscontro scientifico, allo stato attuale delle cose, è assolutamente e soprattutto scientificamente infondato.

Criminalità, sicurezza pubblica ed annessi - ignorare i dati percentuali ed assoluti relativi alla nazionalità degli autori di reati e della popolazione carceraria, non consente di farsi un'idea precisa sulle dinamiche malavitose.
Anche per quanto riguarda le organizzazioni criminali radicate nel nostro Paese, non rendersi conto che vengono realmente perseguite solo quando investono in attività legali, sposta di parecchio lontano dalla realtà il punto di vista di qualsiasi analisi critica e sociale del fenomeno.

Droghe - ignorare il dato di fatto/ segreto di Pulcinella che per quanto riguarda la produzione ed il commercio su scala planetaria di oppio, cocaina ed acido lisergico, la più nota organizzazione segreta governativa USA è tra i leaders mondiali, significa confondere le cause con gli effetti e non avere la possibilità di comprendere le dinamiche di base dei fenomeni legati al commercio globale di droghe, peraltro richieste dal Mercato fin dal quando l'Uomo ha fatto la sua comparsa su questo pianeta ed utilizzate in seguito sia per scopi militari che farmacologici.
Ad esempio, non sapere che il più grande produttore mondiale di papavero da oppio è l'Afghanistan, non consente di comprendere le principali motivazioni che hanno portato gli USA ad attaccare ed accaparrarsi il controllo di questo Paese.
Ritenere che una qualsiasi pianta possa essere ritenuta "droga" in quanto tale ed essere contrari alla sua coltivazione, denuncia ignoranza in materia.

Ecologia ed inquinamento, energia, ambienti naturali, - alcune cognizioni imprescindibili per raggiungere opinioni sensate su questi argomenti, sono comuni a quelle necessarie per comprendere le problematiche relative ai cambiamenti climatici. In Italia, la maggior parte delle scelte relative a tali temi sono discusse ed operate senza una vera cognizione a riguardo.
L'ecologia viene trattata a livello estetico ma poco sostanziale: si discute di impatto sull'ambiente (pressoché nullo) di una centrale eolica e non si prendono in considerazione gli inaccettabili effetti collaterali e gli enormi costi reali di centrali nucleari; l'inquinamento viene avvertito e valutato a livello degli effetti apprezzabili sensorialmente ma incompreso nelle sue cause. Ci si preoccupa del PM10 (da cui in qualche modo ci si può difendere anche perché è visibile) quando sono i particolati più fini ad essere più infidi e pericolosi (es: PM 2,5; PM1; PM0,01). Si sentono proposte sensate per la conservazione degli ambienti naturali, solo dalle associazioni di cacciatori, non a caso invise - e senza alcun presupposto razionale - a molti dei sedicenti ecologisti. Un'ignoranza di base delle dinamiche esistenziali e connaturate all'Uomo, è il presupposto di molte posizioni estremiste, intolleranti e violente da parte di gruppi animalisti, finto-ecologisti e vegani. In particolare, sembra che l'innaturale rinuncia al consumo alimentare di carni, renda gli individui particolarmente stolidi, intolleranti e violenti, sia a livello verbale che fisico. Le scelte coscienti o le rimozioni freudiane devono sempre fare i conti con la Natura Umana ed i suoi istinti vitali.

mercoledì 21 giugno 2017

Danni da vaccino


Con molta pena e sentimento di condivisione personale, segnalo la testimonianza di un ragazzo paralizzato dalla poliomielite contratta a seguito della vaccinazione "anti"polio.
I criminali al (sotto) potere che vogliono imporre 12 vaccini ai nostri bambini, forse sono così scellerati e distanti dalla realtà che non si rendono neanche conto del danno che fanno. Ma anche se così fosse, la loro ignoranza non costituisce una scusa perché la competenza in materia dev'essere un prerequisito per qualsiasi politico che pretenda di disciplinare un determinato settore.
Un ignorante - anche onesto e di buoni sentimenti - è più facilmente plagiabile di una persona informata.

martedì 20 giugno 2017

Fusaro sulla vergogna dell'obbligo vaccinale

Una delle manifestazioni che ci forniscono ulteriore conferma dell'asservimento governativo a poteri sovranazionali è stata quella, vergognosa, dell'imposizione delle vaccinazioni per i bambini. Ciò risulta ancora più vero se si considera che in nessun altro Paese europeo - non meno civile e civilizzato del nostro - esiste un obbligo esteso a ben 12 preparati e anzi in ben 15 Paesi europei non vige alcun obbligo vaccinale.
Ma all'originalità del malgoverno italiano c'è una spiegazione puramente politica - visto che non può esistere alcun presupposto sanitario per imporre 12 vaccini a tutti i bambini -  che illustra Fusaro nel corso del suo video.

mercoledì 14 giugno 2017

Il problema demografico in Italia

Secondo le statistiche demografiche del 2016, in Italia il campione di popolazione da 0 a 39 anni vede una prevalenza di maschi rispetto alle femmine.
I maschi sono quasi 13 milioni mentre le femmine poco più di 12 milioni.
La differenza non è di per sé preoccupante - per il momento - anche se negli interessi di una specie, la sua continuità nel tempo è assicurata maggiormente nel caso di una leggera

martedì 13 giugno 2017

Un comico serio

A differenza di Beppe Grillo e dei suoi seguaci, pervicacemente focalizzati su problemi relativi o secondari in modo da evitare rischi per il Sistema di potere, Enrico Montesano mostra di aver compreso appieno l'origine dei nostri problemi.
Lo spezzone è un po' datato ma inquadra una grande verità e vale sempre la pena di rifletterci sopra:

lunedì 12 giugno 2017

Elezioni: anticipiamo il ritardo

Speriamo che le ultime oscenità messe in atto dall'attuale malgoverno ineletto rappresentino solo dei colpi di coda di una bestia morente che sta cercando di fare terra bruciata dietro di sé.
Se ci sarà concesso di andare al voto, sempre dopo che avranno maturato (il 18 settembre) il vitalizio che i malgovernanti si saranno guadagnati con le loro immonde azioni, avremo la possibilità di spazzare via un'intera classe politica ed in particolare la formazione che maggiormente ha

domenica 11 giugno 2017

I precursori della Boldrini

Da sempre, la verità fa paura al potere. Non è solo a seguito dei dettami di Soros che la Boldrini intende censurare il web per evitare che le verità vengano a galla, è anche per una linea che il suo Partito antiDemocratico ha già adottato tempo fa, sul binario del Pensiero Unico orwelliano:

sabato 10 giugno 2017

L'inaffidabilità politica del Movimento 5 Stelle

Luigi Di Maio un agente della disinformazione; Perché i vertici del Movimento 5 Stelle non sono credibili.

Lo spiega nel video l'Avvocato Marco Mori candidato a sindaco per il Comune di Genova, in testa ai sondaggi ma ignorato dai media, è il primo esponente di Riscossa Italia, forse l'unica forza politica che potrebbe rappresentare l'innesco di un cambiamento a livello nazionale se riuscisse ad ottenere il meritato consenso ed un'adeguata rappresentanza in Parlamento.
Intanto, per le amministrative di domani, facciamo il tifo per i genovesi augurando loro un sindaco come Mori e che non cadano anche loro nella trappola del Movimento Immobile pentamassonico.

venerdì 9 giugno 2017

Quando si dice l'intelligenza

Sarebbe antropologicamente interessante conoscere le regole d'ingaggio che miliziani del genere utilizzano durante le loro attività operative. Ad esempio, il criterio con cui distinguono un qualsiasi passante da un nemico a cui sparare senza indugio.

Il video dà un'idea di come vengano armati interi eserciti di utili idioti del tutto inconsapevoli del loro ruolo esistenziale ed incapaci di gestire in maniera

giovedì 8 giugno 2017

Zitto zitto, quatto quatto, Gentiloni approva il CETA

Mentre il Paese è distratto da altri temi, più o meno significativi, di pubblico interesse, il malgoverno zitto zitto, piano piano, senza far tanto baccano continua impunito a tramare e ad agire nell'ombra contro i nostri interessi. E' quasi una regola che trattati di enorme rilevanza siano sottoscritti sotto silenzio stampa: ricordiamo i tristi casi della Costituzione Europea - sotto le mentite spoglie del Trattato di Lisbona - arbitrariamente sottoscritta senza interpellarci, dai compari di malaffare Prodi e D'Alema; il trattato che ha permesso ai Servizi israeliani di agire totalmente indisturbati sul nostro territorio e quello sulla Sperimentazione Climatica Italia-USA che ha avviato la triste stagione delle irrorazioni aeree clandestine (le famose Scie Chimiche che ormai negano solo gli imbecilli), entrambi sottoscritti da Berlusconi.

mercoledì 7 giugno 2017

Fusaro su Mori Sindaco a Genova

Con una stringatezza inusitata, Diego Fusaro illustra il perché del suo appoggio all'Avv. Marco Mori, il candidato a Sindaco di Genova in testa ai sondaggi ma censurato dai media.

Con le sue analisi lucide e documentate, Fusaro offre, in tutti i suoi interventi, esempi lampanti su quanto sia riduttivo e profondamente sbagliato cercare di classificare ogni aspetto della politica - nell'accezione originaria del termine - in "cose di destra" e "cose di sinistra" invece di utilizzare il buon senso basandosi sulla mera oggettività dei fatti e dei bisogni reali della società.


martedì 6 giugno 2017

La finta protesta delle islamiche a Londra

A parte il fatto che non si capisce contro cosa avrebbero da protestare delle islamiche che vivono a Londra, ecco un video di scena dell'allestimento del set per l'ennesima fiction spacciata per realtà dai media di regime e sulla scorta della quale un telespettatore dovrebbe costruirsi la sua visione della realtà.
La regia beccata fuori scena ricorda la sparatoria davanti a Palazzo Chigi della quale circolarono (anche) foto che inquadravano il regista della fiction all'opera.

La "protesta" è stata inscenata a seguito dell'ultimo opportuno attentato a Londra e, ovviamente, ne costituisce parte integrante perché nessun attentato raggiunge il suo scopo se i media non c'imbastiscono qualcosa a riguardo:

lunedì 5 giugno 2017

Il suicidio programmato del Movimento 5 Stelle

Assolvendo al meglio la sua funzione politica di raccogliere il dissenso per renderlo inoffensivo, come da sempre intuito da questo blog:

sabato 3 giugno 2017

Festa della Repubblica a Sovranità Limitata


 - Aggiornato con un link d'approfondimento inserito il giorno 4 -

In maniera sempre più scialba e meno convinta, anche quest'anno si è festeggiata una repubblica che non è mai stata pienamente autonoma fin dalla sua fondazione, per altro già basata su di un inganno referendario visto che almeno nel sud Italia, il 63% degli elettori si espresse per la Monarchia e non è dato sapere dei numeri derivanti dai brogli attuati nelle sezioni del centro-nord, allora sotto pieno controllo partigiano ed "alleato".

Ad ogni ricorrenza bisogna ricordarsi che l'unica differenza tra la nostra repubblica e quelle centro-sud americane a controllo USA, dette non a caso "delle banane", è che l'Italia rimane, nonostante i continui depauperamenti del patrimonio ed i sistematici ladrocini, uno dei Paesi più ricchi del mondo, forse il più ricco in assoluto se nel conteggio venissero computati i patrimoni

venerdì 2 giugno 2017

Il problema psichiatrico dell'autorazzismo


Il concetto di razzismo è una mera astrazione intellettuale, formatasi abbastanza di recente in alcuni contesti culturali, tra quelli abbastanza evoluti da saper inquadrare questo meccanismo di difesa nella dotazione istintiva di ogni essere umano. Qualsiasi bambino che si affacci al mondo è naturalmente diffidente nei confronti di chi non riconosce della propria famiglia ed ancor più di persone che non rientrano negli standard che archiviato nella sua giovane memoria. Naturalmente, questo processo è inibito in una società multirazziale ed in una famiglia di tipo allargato ma ciò non significa che non sia radicato naturalmente nel nostro inconscio.

giovedì 1 giugno 2017

La dieta dimagrante più economica e salutare

 Gli italiani stanno ingrassando di pari passo al loro impoverimento.
Il numero di obesi è in aumento, dato riscontrabile già dalla prima infanzia, così come aumentano i singoli o intere famiglie che si trovano in difficoltà economiche.
Non c'è nulla di strano: un aforisma più che dimostrato sostiene che l'obesità è la malattia dei poveri nei Paesi ricchi e dei ricchi nei Paesi poveri.